Informazione

Senza dubbio essere informati è importante, ma è altrettanto importante cercare le informazioni e fare informazione. È quello che è venuto fuori ieri sera dall’incontro a Teatro Nuovo con Marco Travaglio. L’incotro a quanto ho capito non è stato affatto pubblicizzato, i giornali si sono ben guardati dal farlo, solo La Stampa, a detta di Miriam, ne ha parlato qualche giorno fa.

Non amo parlare di politica per diversi motivi: tendo a vedere tutto nero, forse perché, come diveva il Segre, siamo la generazione delle disillusioni e quindi fatichiamo a trovare del buono anche dove c’è. Siamo sospettosi, secondo me giustamente. Ma se troviamo qualcuno che ci viene incontro e ci tiene a comunicare la realtà dei fatti, di come stanno le cose davvero, non come “loro” (e intendo destra e sinistra indistintamente) vogliono farci credere che stiano, troviamo un’energia e una voglia di dire la nostra che temevamo perduta. Non mi piace parlare di politica anche perché non penso di saperne abbastanza per sostenere al meglio le mie idee, questo dovuto ad anni di rifiuto verso questa disciplina che però, mi son resa conto col tempo, ricopre una fetta essenziale della nostra vita. Un altro motivo è l’ottusità della gente. Normalmente, i sostenitori di determinati partiti o ideologie continuano a dire che una cosa è nera anche quando si dimostra loro che è bianca. Non dico che bisogna essere pronti ad abbandonare il proprio credo politico, ma essere semplicemente più aperti e vedere i fatti per quello che sono realmente. Senza aggredire, senza temere di essere aggrediti, senza alzare inutili barriere.

Come ha detto Travaglio ieri sera (tenendo a precisare che non è di sinistra, non è un “comunista” come molti sostengono senza, per altro, averlo mai ascoltato) il problema principale è che “le malefatte” i politici ormai le fanno alla luce del giorno, non le nascondono, sta a noi ritrovare quella capacità di osservare, notare quello che abbiamo davanti agli occhi e che non riusciamo a vedere.

Nel mio piccolo ho già da tempo aggiunto l’iconina del suo programma “Passaparola” in basso nel blog.

Ma c’è sempre una domanda a cui non riesco a rispondere: dove diavolo l’ha fatta finire Berlusconi la spazzatura di Napoli? O_O Temo di essermi persa qualcosa. In quei giorni i tg sono stati vaghi e io non ho seguito molto, le persone a cui ho chiesto hanno tergiversato…se qualcuno può aiutarmi… 😉

Annunci

5 pensieri su “Informazione

  1. miriam ha detto:

    Una standing ovation per Barbara!
    E’ ora di levarsi un po’ di prosciutto (ehm..bleah!) dagli occhi e cominciare ad informarsi, prima di giudicare.
    Se solo le cose si sapessero (dai privilegi per i parlamentari, alle leggi che passano in un “pacchetto” che è più una ratatouille, e soprattutto a quanto si facciano i cazzi loro -tutti- quando sarebbero lì per il bene di tutti) gli italiani sarebbero molto meno disposti a seguire la banderuola del partito ovunque soffi!
    E sono sicura che per iniziare basti poco: bastano le biografie dei nostri politici e partiti più famosi, un po’ di storia degli ultimi decenni, sapere i nomi di ministri, consiglieri, assessori, governatori, imprenditori, direttori di giornali, per farne una bella mappa intricata e marcia: tutte cose abbastanza accessibili senza essere giornalisti.

    Purtroppo è facile fregarsene e affidarsi ad un “leader”, che agire per conto proprio! Chiudere gli occhi, fare finta che le loro decisioni non ci riguardino, che oltre il nostro cortiletto non ci dobbiamo interessare, che la politica conta solo in periodo d’elezioni, che è facile smarcarsi da questo sistema.
    Spiacente, ci siamo dentro fino al collo e rimandando ancora il problema non faremo che ingigantirlo. Non serve tenere in vita questa fenice in decomposizione, si deve rinascere e rimettere insieme i pezzi da capo, con forze che siano vermanete nuove, e non clonazioni dei loro predecessori!

    Scusa Barbara per l’inquinamento, ma io sono arrivata al limite della sopportazione..

  2. Flavio ha detto:

    Ciao Barbara,
    sto iniziando ad imbastire sul mio blog, un discorso legato alla comunicazione, …mi farebbe molto piacere avere un tuo riscontro sull’argomento,…

    Scusa se non stato meno presente, mi farò perdonare.

    Take care

    Flavio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...