Torta di nocciole e cioccolato

La mamma del mio ragazzo mi ha regalato tante nocciole raccolte nell’astigiano dai loro alberi, belle da guardare e buone da mangiare, che danno il loro meglio con il cioccolato, trasformate in crema o nelle torte. Oggi voglio proporvi due versioni di torta con nocciole e cioccolato, una più dolce e decisamente calorica, l’altra più “light”.

RICETTA 1

wp_20161029_19_42_14_pro

INGREDIENTI:

  • 150 g di nocciole sgusciate
  • 200 g di zucchero di canna
  • 100 g di burro
  • 100 g di farina 00
  • 3 uova
  • 20 g di cacao amaro in polvere
  • 1 pizzico di sale

PREPARAZIONE

  1. tritare le nocciole grossolanamente nel mixer
  2. in una ciotola mescolare lo zucchero con il burro sciolto e aggiungere le uova
  3. unire al composto il sale, la farina e il cacao e mescolare bene
  4. aggiungere le nocciole tritate, mescolare e versare tutto in una teglia foderata con carta da forno
  5. infornare a 180° per 30 minuti

N.B. La torta non contiene lievito, perciò resterà bassa e morbida.

RICETTA 2

wp_20161107_20_43_03_pro

INGREDIENTI:

  • 150 g di nocciole sgusciate
  • 150 g di zucchero di canna
  • 66 g di olio di semi di girasole
  • 100 g di farina 00
  • 3 uova
  • 50 g di cioccolato fondente al 70%
  • 1 pizzico di sale

PREPARAZIONE

  1. tritare le nocciole grossolanamente nel mixer
  2. in una ciotola mescolare lo zucchero con l’olio e aggiungere le uova
  3. unire al composto il sale e la farina 
  4. aggiungere le nocciole tritate, il cioccolato tagliato al coltello e mescolare
  5. versare tutto in una teglia foderata con carta da forno
  6. infornare a 180° per 30 minuti

N.B. Questa versione è meno dolce rispetto alla prima per via dell’olio al posto del burro e della minor quantità di zucchero; è morbida e i pezzetti di cioccolato rendono la masticazione piacevolissima – per non parlare del gusto! La superficie è più chiara e croccante. Ammetto che è la versione che preferisco 😉

Cerco sempre di sostituire il burro nelle ricette perché rende i dolci troppo…dolci! E meno digeribili, ovviamente. Per fare una conversione si divide la quantità di burro per 3 e si moltiplica per due il risultato. Se, ad esempio, ho 100 g di burro, divido per 3 e ottengo ca. 33 g, che per 2 fa 66. Provate anche voi!

Buona merenda!

Ricetta originale di “Cotto e mangiato” di Benedetta Parodi

Annunci